App smartphone per misurare la pressione: non funzionano e sono pericolose

Le APP per misurare la pressione con il tuo smartphone, Android o iPhone, non funzionano, anzi sono delle truffe.

Con lo smartphone non puoi misurare la pressione sanguigna, semplicemente perché non ha gli strumenti per farlo. Un software non può sopperire alla mancanza di uno sfignomanometro.

Non lasciarti ingannare dalle recensioni, dalle testimonianze, dalle stellette di gradimento. Nonostante ci siano decine di queste applicazioni negli store in realtà non esiste un’app che possa misurare la pressione.

Chi utilizza una di queste app non solo spreca soldi (se si tratta di un’App a pagamento) o scarica inutilmente banner pubblicitari (se si tratta di un’App gratuita) ma mette seriamente a rischio la sua salute.

app per misurare la pressione

Se una persona ipertesa si affida ad un’App per la misurazione della pressione e ne viene confortato dai falsi risultati, è indotto a non curarsi, a trascurare il suo reale stato di salute, a non rivolgersi ad un medico.

E’ incredibile come Google e Apple permettano l’esistenza di simili App nei propri store.

Se hai problemi di ipertensione mi raccomando, usa solo una strumentazione adatta per misurare la pressione con precisione.

Se non basta la logica a capire che queste sono App ingannevoli, bisogna affidarsi alla ricerca scientifica con cui gli esperti della John Hopkins University School of Medicine hanno testato una di queste applicazioni, per provarne l’assoluta inutilità.

TEST APP MISURA PRESSIONE

Sono stati selezionati 100 individui, con valori pressori nella norma e non, e gli è stata fatta provare un’app per la misurazione della pressione che vantava oltre 150.000 download.

L’ordine di misurazione con l’app è stata casuale. L’app richiedeva di inserire data di nascita, sesso, altezza e peso per ogni misurazione.  Dopo 5 minuti di seduta tranquilla, 2 misurazioni sono stati effettuate da ciascun dispositivo, separate da 60 secondi di attesa.

La verifica è stata effettuata da personale di ricerca addestrato a seguire un protocollo standard usando sfigmomanometri automatizzati calibrati e validati.

L’applicazione in prova ha sottovalutato valori pressori più alti e ha sopravvalutato valori pressori inferiori, senza nessun nesso. La differenza di pressione media misurata dalle app è stata di 12 punti, in più o in meno.

La bassa sensibilità per le misurazioni ipertensive significa che circa i quattro quinti (77,5%) degli individui con livelli di ipertensione arteriosa saranno falsamente rassicurati sul fatto che la loro pressione arteriosa si trova nell’intervallo non ipertensivo.

E’ chiaro che questo rappresenta un alto fattore di rischio per la salute pubblica.

Anche se molte applicazioni di questo tipo vengono tolte dallo store, nuove ne vengono introdotte, senza che ci sia preoccupazione di verificare la validità dell’App. Inoltre anche se tolte dallo store le applicazioni rimangono installate ed utilizzate sugli smartphone di migliaia di utenti.

App smartphone per misurare la pressione: non funzionano e sono pericolose ultima modifica: 2019-11-13T18:31:36+01:00 da admin La Mia Pressione

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento

I dati inseriti saranno trattati esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento. Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.