ipertensione

La pressione arteriosa è la resistenza alla forza con cui il sangue viene spinto dal cuore attraverso i vasi sanguigni.

Il cuore è una pompa che contraendosi e rilassandosi invia il sangue a tutti i tessuti del corpo.

Ogni volta che il cuore si contrae (sistole) il sangue viene spinto in circolo attraverso l’aorta, il principale vaso arterioso che esce dal cuore, le sue pareti vengono distese con forza dal passaggio del sangue e si dilatano e contraggono in relazione alla quantità di sangue che le attraversa. Tale adattamento al flusso sanguigno regola la pressione del sangue.

La pressione del sangue è facilmente misurabile, anche con strumenti domestici e tutti possiamo tenerla sotto controllo.

La pressione dovrebbe essere sempre tenuta sotto controllo, il Ministero della Salute consiglia di farlo a partire da 20 anni di età. Oltre i controlli periodici dal medico si possono utilizzare i misura pressione domestici che sono molto affidabili.

Il rischio cardiovascolare di un soggetto aumenta progressivamente per valori di pressione superiori ai 115/75 mmHg, per iniziare a parlare di ipertensione quando i valori superano i 140/90 mmHg.

In caso di valori di pressione inferiori ai 100/60 si parla invece di ipotensione, o pressione bassa.

cosa è l’ipertensione

L’ipertensione arteriosa è la malattia cardiocircolatoria più diffusa, comunemente citata come pressione alta.

Se i valori di pressione massima sono stabilmente tra 120 e 139 mmHg e quelli della minima tra 80 e 89 mmHg, si parla di pre-ipertensione: non si tratta ancora di una patologia, ma bisogna tenere sotto controllo i valori della pressione costantemente per verificare se si superano tali limiti.

Per ipertensione si intendono valori di pressione massima (sistolica) maggiori o uguali a 140 mmHg e a valori di minima (diastolica) uguali o superiori a 90 mmHg1.

La gravità dell’ipertensione è suddivisa in 3 gradi, più un quarto grado di anomalia massima/minima:

valori di ipertensione

  • Grado 1 dell’ipertensione quando la massima è compresa tra 140 e 159 mmHg e la minima tra 90 e 99 mmHg;
  • Grado 2 dell’ipertensione con la massima uguale o superiore a 160 mmHg e da una minima uguale o superiore a 100 mmHg.
  • Grado 3 dell’ipertensione con la massima uguale o superiore a 180 mmHg e da una minima uguale o superiore a 110 mmHg.
  • Ipertensione sistolica isolata quando la massima è uguale o superiore a 140 mmHg e la minima è uguale o inferiore a 90 mmHg1.

L’ipertensione arteriosa può causare molteplici sintomi (cefalea, palpitazione, mancanza di respiro, vampate di calore, formicolii, senso di freddo, stanchezza, capogiro, acufeni ovvero rumori nell’orecchio, turbe visive, ecc.) oppure essere assolutamente inavvertita dal Paziente.

Quando viene riscontrata per la prima volta l’ipertensione il primo consiglio del medico sarà quello di misurare la pressione ogni giorno e tenere un diario dei valori, per 15 – 30 giorni, per verificare se l’ipertensione ha valori omogenei nel tempo o se varia.

Con il foglio dati di lamiapressione.it, scaricabile da questa pagina, puoi facilmente tenere il tuo diario giornaliero della pressione, con verifica dei valori inseriti, calcolo della media, e stampa del diario.

Scarica adesso il tuo diario della pressione

Puoi utilizzarlo gratuitamente. Per piacere non diffonderlo, se hai un amico che ha bisogno di un diario della pressione invitalo a scaricarlo direttamente da  www.lamiapressione.it

Il diario sarà tenuto aggiornato con nuove funzioni e miglioramenti. Se hai un suggerimento su come migliorare il diario scrivimi a info@lamiapressione.it

Acquista un misuratore di pressione

Non hai ancora un misuratore di pressione?

Acquistalo su eBay dove puoi trovare tante offerte per misuratori di pressione con prezzi vantaggiosi.

Paga con Paypal e sei protetto negli acquisti. Se il prodotto non dovesse arrivare o il prodotto che ti arriva è diverso da quello che ti aspettavi, Paypal rimborsa interamente quanto hai speso.


ipertensione ultima modifica: 2017-12-02T08:53:52+00:00 da admin La Mia Pressione